Che cos’è dote unica lavoro (DUL)?

Dote Unica Lavoro  è un sostegno all’inserimento o reinserimento lavorativo e alla qualificazione o riqualificazione professionale. Risponde alle esigenze delle persone nelle diverse fasi della loro vita professionale attraverso un’offerta integrata e personalizzata di servizi.

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/servizi-e-informazioni/cittadini/lavoro-e-formazione-professionale/dote-unica-lavoro

Chi può presentare domanda di dote per garanzia giovani?

Giovani disoccupati, residenti o domiciliati in Lombardia, dai 15 ai 29 anni compiuti, a condizione che abbiano precedentemente concluso o rinunciato ad una dote attivata a valere sull’Avviso Garanzia Giovani di cui al d.d.u.o. 9619 del 17/10/2014. Tale target può fruire direttamente di Dote Unica Lavoro esclusivamente per la fruizione, in fascia 4, di specifici Moduli Master Universitari di I e/o II livello;

  • Disoccupati, dai 30 anni compiuti, indipendentemente dalla categoria professionale posseduta prima della perdita del lavoro, compresi – ove applicabile – i dirigenti:
    • provenienti da unità produttive/operative ubicate in Lombardia:
      • in mobilità in deroga alla normativa vigente o che abbiano presentato domanda ad INPS;
      • iscritti o in attesa d’iscrizione nelle liste di mobilità ordinaria ex l. 223/91;
    • residenti o domiciliati in Regione Lombardia:
      • iscritti nelle liste di mobilità ordinaria ex l.236/93 licenziati al 30.12.2012;
      • percettori di indennità di disoccupazione (NASPI, ASpI, MINI Aspi, DISCOLL);
      • percettori di altre indennità;
      • non percettori d’indennità.
    • occupati dai 16 anni compiuti:
      • lavoratori sospesi  da  aziende  ubicate  in  Lombardia  percettori  di  Cassa  integrazione  Guadagni  in deroga alla normativa vigente (CIGD) e Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS);
      • iscritti ad un Master universitario di I° e II° livello per partecipare, esclusivamente ad una Dote in fascia 4 dedicata a singoli moduli di Master universitario di I° e II° livello;
      • militari congedandi previsti dal protocollo d’Intesa sottoscritto tra la Regione ed il Comando Militare Esercito Lombardia in data 23 ottobre 2012;
      • personale delle Forze dell’ordine operante sul territorio lombardo e facente capo ai relativi Comandi Regionali o analoghe strutture di riferimento di livello regionale o, nel caso della Polizia di Stato, alle relative Questure, o, nel caso della Polizia Penitenziaria, al relativo Provveditorato regionale.