Giornata della Formazione Professionale

Io sono una missione
#perlavitadeglialtri

Relatore:   Johnny Dotti, sposato con Monica e padre di quattro figli, pedagogista e Professore a contratto presso l’Università Cattolica di Milano, imprenditore sociale, amministratore delegato di “On impresa sociale”, già consigliere e presidente della Rete CGM (la più grande rete di cooperazione sociale in Italia) e di Welfare Italia.

Se fossi un giovane…

«Se fossi un giovane chiederei la possibilità di un inizio, di “nascere alla società”.

Chiederei di essere sfidato da cose grandi, non mi accontenterei di essere introdotto in un meccanismo. Chiederei di essere aiutato a sentirmi dentro un popolo, a fare esperienza di essere insieme agli altri, di essere con. Chiederei di poter combattere la mia “buona battaglia”.

Vorrei avere accanto, o dietro, adulti che stanno dentro la realtà. Esempi, testimonianze. Vorrei non essere sempre trattato come uno spettatore, ma anche come un attore ed un autore. Con tutte le ruvidità del caso, non con piaggeria o facile accondiscendenza nelle cose che dico. “Essere messo alla prova”, essere introdotto alla tradizione da chi la vive sul serio, e di avere la possibilità di sfidarla, osando strade nuove. Pagandone i costi. L’unico modo che abbiamo per rigenerare continuamente la società.

Vorrei incontrare l’autorità (da augere, che fa crescere) prima del potere. Unico modo umano per apprendere la responsabilità. Insomma, vorrei vivere. Per questo sarei disponibile a trasgredire sanamente un po’ di più

(testo di Johnny Dotti proposto nel video che ha introdotto l’intervento)

APPROFONDIMENTI
Sintesi dell’intervento (*.pdf)
Itervento di Johnny Dotti in una trasmissione di TV2000 dedicata a don Bosco

Comments are closed.
Carrello