[vc_row][vc_column][vc_column_text]

I ragazzi di Cinisello che hanno partecipato al viaggio della memoria nel maggio 2019 ci aiutano a vivere questa giornata…per non dimenticare!

Alcuni pensieri dal loro Diario di bordo:

Grazie a questo viaggio, ho scoperto l’incredibile senso di fratellanza che lega tra loro gli uomini. (Stefano)

 Ho conosciuto degli eroi, persone che hanno creduto in un futuro migliore e per questo hanno dato la vita. (Giovanni)

 É stata un’esperienza intensa e profonda trovarsi con i propri occhi davanti a quei luoghi dove sono passate tante persone innocenti cui è stata tolta la vita in un modo più che barbaro…

Tutto questo ha suscitato in me delle riflessioni che ancora non sono compiute. Ho bisogno di tempo. Una cosa mi rimbomba nella testa: niente e nessuno, all’ infuori di Dio, può decidere della tua vita. (Andri)

 A ripensare alla crudeltà di cui può essere capace l’uomo mi vengono i brividi… Ho paura. Però penso che a noi spetti il “riscatto”: è questo il messaggio che ci hanno lasciato i deportati. Ringrazio tutti i compagni di viaggio, quelli vicini e quelli lontani. Con la consapevolezza che ora questa storia è diventata anche la mia e la racconterò ai miei figli e ai miei nipoti. (Daniele)

Continua a leggere il DIARIO DI BORDO 

LE FOTO

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Comments are closed.
Carrello